07 Dicembre 2021

Sicurezza in magazzino: perchè la verifica e il collaudo delle scaffalature sono importanti

Normativa sulle scaffalature: quanto è importante?

Nell’ambito della propria attività è importante rispettare tutte le normative che consentono di operare nel rispetto della legge e nella massima sicurezza. Nel tema della logistica non si può trascurare l’aspetto della sicurezza e della manutenzione dei sistemi di stoccaggio, cioè delle scaffalature.

A regolamentare questo aspetto è un quadro normativo abbastanza ricco (D. Lgs.81/08, D.M. 14 gennaio 2008, Circolare n.617/2009 del C.S.LL.PP., EN 1993-1-3:2006, UNI EN 15512:2009, UNI EN 15635:2009), che vede una particolare importanza della norma UNI EN 15635:2009.


Cosa si intende per scaffalature?

In genere si parla di scaffalature in locali commerciali, negozi e depositi della Grande Distribuzione Organizzata. Possiamo suddividerle in scaffalature leggere, medie, pesanti o molto pesanti, ma in ogni caso è necessario e importante rispettare la normativa tecnica, che riguarda queste scaffalature per garantire la sicurezza di chi lavora. Spesso, infatti, queste strutture possono involontariamente essere danneggiate dalle attrezzature usate per la movimentazione, determinando una situazione di potenziale pericolo. È quindi prevista una ispezione tecnica annuale delle scaffalature, come da norme cogenti.

In cosa consiste la visita ispettiva?

Quando Carr Service è incaricata di una visita ispettiva sulle scaffalature, la nostra prassi è quella di recarsi dal cliente e di controllare scrupolosamente ogni singolo scaffale. Ci sono una quantità di elementi da controllare ad esempio la verticalità dei montanti, l’appoggio a terra dello scaffale, eventuali danni da urto oppure anche il semplice posizionamento dei pallet sopra ogni singola struttura. Ognuno di questi aspetti deve risultare conforme alla normativa.

Un esempio concreto? Spesso questi scaffali vengono smontati e ricollocati in un altro luogo; in questa operazione la tabella di portata può essere smarrita o più semplicemente il proprietario varia la disposizione dei livelli a suo piacimento in base alle sue esigenze; determinando così una situazione di grave pericolo dato che non si è più a conoscenza delle reali portate della struttura.
Carr Service si occupa quindi del calcolo strutturale per calibrare la portata della scaffalatura appoggiandosi ai vari costruttori ove non fosse in grado di determinarlo in autonomia. A questo punto riproduciamo la tabella di portata con tutti i disegni e le portate e lo affiggiamo in bella vista sullo scaffale, come la normativa prevede.

Il percorso di Carr Service intraprende per rispettare la normativa

Il primo passo è sempre un colloquio conoscitivo, in cui il cliente può confrontarsi con tecnici per mettere le basi di una buona collaborazione.

Si procede poi con:

  • un sopralluogo per quantificare le scaffalature che dovranno essere oggetto di analisi per stilare un preventivo e definire una strategia di lavoro;
  • la richiesta al cliente della documentazione tecnica di base necessaria per l’incarico. Se non fosse disponibile si potrà richiedere un accesso agli atti oppure effettuare un rilievo;
  • un sopralluogo visivo delle scaffalature, con rilievi e classificazione delle tipologie di scaffalature presenti, facendo tutte le misurazioni necessarie per il completo controllo dello scaffale;
  • se vengono riscontrate delle anomalie o dei danni, si procede con la loro classificazione, misurazione e fotografia per documentarle.

Quali sono le principali esigenze dei clienti?

I nostri clienti spesso sono consapevoli dell’importanza della normativa sulle scaffalature e dei controlli annuali ma altrettanto spesso ci accorgiamo che, pur essendo una norma, manca la formazione interna del personale. Capita infatti di vedere merci collocate in modo errato sugli scaffali perché i dipendenti non sono a conoscenza della normativa o perché non sono ben formati. Le scaffalature sono quindi a norma, ma si incorre comunque nel rischio di un crollo non a causa della scaffalatura, ma della merce accatastata. La formazione interna, quindi spiegare ai propri dipendenti come stoccare e come posizionare le merci sugli scaffali, è assolutamente parte integrante delle nostre visite ispettive.

Per questo accompagniamo l’azienda anche dopo la visita ispettiva, con un addestramento mirato per prevenire il ripetersi di comportamenti scorretti e a rischio e preservare al meglio gli attrezzi di lavoro. Una formazione, ad esempio, sul corretto utilizzo della scaffalatura, sul posizionamento del carico in sicurezza e anche dell’uso corretto dei mezzi di movimentazione, riducono o azzerano l’insorgere di nuove problematiche. Questo percorso è guidato dall’Academy che da tempo ha messo a punto questo addestramento specifico, che può essere abbinato all’analisi dei Near Miss e alla formazione del PRSES.

Dopo questo iter il cliente avrà in mano un rapporto dettagliato della visita ispettiva che riporta non solo l’abaco delle varie tipologie di rack rilevate, ma anche le eventuali problematiche riscontrate, la classificazione delle anomalie in base all’entità del danno e le soluzioni da adottare. A questo punto si avranno tutti gli elementi per poter essere certi di lavorare in sicurezza per quanto riguarda le scaffalature.



Articolo di Manuel Ecoretti di Logistics Solutions, la divisione specializzata di Carr Service per il layout, analisi, montaggio e collaudo delle scaffalature e dei magazzini.